L’algoritmo che gestisce la nostra vita

 

L’algoritmo che gestisce la nostra vita: un bene o un male?

Giovedì 15 marzo 2018 | h 17.00-18.00

Dopo un periodo di amore incondizionato per i nuovi strumenti digitali, ora siamo ad un bivio: il web che si prende sempre più cura della nostra vita, è un bene o un male?
È vero che l’uomo e’ per sua natura opaco, inaffidabile e propenso all’errore. Ma gli algoritmi – che non sbagliano mai, non vengono distratti dalle emozioni e sono “trasparenti” per costruzione – sono sempre in grado di spiegare il criterio con cui hanno deciso?

L’algoritmo diventa quindi l’imputato di questo “processo”.
L’algoritmo è un amico fedele, ma può essere invadente.
L’algoritmo ti fa trovare quello che cerchi, ma sa anche cosa ti piace, dove vai, cosa fai e con chi.
L’algoritmo pensa sempre a te, ma non può dimenticarti.
L’algoritmo ti difende dall’orda delle informazioni, ma sceglie lui al tuo posto.
L’algoritmo non ha emozioni e non sbaglia mai, ma non cambia idea.
L’algoritmo è sempre al tuo fianco. E questo è bene. Ed è anche male.

L’algoritmo e’ dunque innocente o colpevole?

Intervengono

Andrea Granelli, fondatore Kanso Srl e vice-presidente associazione PerLaRe
Marco Muzzarelli, direttore ENGIM Piemonte Artigianelli Torino

Organizza

Kanso Srl

Contatti

Collegio Artigianelli
Corso Palestro 14
10122 Torino

Vuoi saperne di più?

Seguici sui social

Back to Top